La storia di Cristo rivista e corretta

Gesù nasce in Palestina qualche anno prima o dopo la sua nascita.  Gli storici non sono ben sicuri in realtà della data, e quella convenzionale da cui si comincia a contare gli anni dell'era cristiana  molto probabilmente non è esatta.
Ancora bambino viene presentato ai sacerdoti del  tempio,  probabilmente per seguire la scuola religiosa come si fà ancora da noi con la 'dottrina '. I Sacerdoti ne intuiscono la intelligenza precoce e quindi probabilmente lo fanno entrare nella scuola sacerdotale e fino a 30 anni rimane inserito all'interno della comunità religiosa degli Esseni. Chi erano costoro?  Erano una setta ebraica integralista e ultraortodossa, che però, al contario dei Farisei e simili,  predica una non belligeranza con i dominatori, lasciando e delegando al futuro Messia il compito della vendetta e della liberazione. Gesù però va oltre alla non belligeranza e diventa il primo teorico della nonviolenza e,  come farà Gandhi circa 2000 anni dopo, vuole spingere il suo popolo a liberarsi da solo senza violenza.
Esce quindi dalle strutture monastiche in cui era stato fino ad allora e comincia la sua predicazione verso il popolo ebraico, il piccolo popolo, non le strutture sacerdotali che esercitavano il potere nominalmente religioso, ma di fatto anche politico fintantoché questo non entrasse in conflitto con le regole del potere romano.
Durante la vita monastica ha appreso le nozioni di medicina che normalmente costituiscono la base del sapere di queste strutture ( pensate alla farmacologia  più tarda esercitata  dai monaci  cristiani tuttora giunta fino a noi nei loro elisir, o allo sciamano, leader religioso ma anche 'uomo-medicina' ). Grande taumaturgo naturale e con una capacità carismatica eccezionale riesce a fascinare e a farsi seguire da una moltitudine di persone, umili e incolte, che amplificano i suoi atti fino a renderli soprannaturali. Probabilmente conosceva già lo stato di coma, cioè stato di morte apparente, e il risveglio guidato di Lazzaro appare come una resurrezione. Una grossa capacità logistica che gli fa prevedere ed anticipare l'approvigionamento del cibo per i suoi seguaci  diventa poi il miracolo della moltiplicazione dei pesci e dei pani.  Così altri fenomeni naturali ma allora  sconosciuti vengono interpretati come miuracolosi, come ad esempio paralisi isteriche o il fenomeno  di  inversione termica*
Ma  questa capacità carismatica che fa aumentare di giorno in giorno il numero dei suoi seguaci comincia a preoccupare chi detiene il potere, non i romani che vedono solo l'aspetto religioso di cui non si interessano, ma il senato dei sacedoti (i sepolcri imbiancati) che vedono messi allo  scoperto i loro interessi e le menzogne con cui esercitano il potere.
I sacerdoti accusano allora Gesù di voler diventare re di fronte ai romani, cioè di presentare la cosa come un fatto politico in vista di una eventuale insurrezione per l'indipendenza, l'unica cosa che i romani non avrebbero potuto tollerare, affinché  fossero loro ad assumersi la responsabilità della sua morte.  In questo caso  una eventuale condanna dei romani  avrebbe potuto anche essere presentata al popolo ebraico  come ingerenza religiosa. Questo poi  (nei loro piani) forse  il popolo non l'avrebbe tollerato e avrebbe potuto anche ribellarsi  e comunque avrebbe aumentato la separatezza tra il popolo comune e la struttura romana a vantaggio di un maggiore potere del senato stesso.

Una sera quindi, dopo la normale cena conviviale  che gli esseni erano soliti  tenere ogni  sabato, durante la quale il più alto in grado faceva l'atto di lavare i piedi ai monaci sottoposti e condivideva il pane spezzandolo per essi, Gesù viene arrestato e portato davanti al governatore romano: Ponzio Pilato
Questi non era uno stupido e sapeva fare il suo mestiere.  Il suo compito era di evitare rivolte da parte degli ebrei,  e dai suoi informatori e dal colloquio con Gesù si convince che questi non era un rivoluzionario  ma un altro dei tanti predicatori religiosi  frequenti tra gli ebrei.  Ma soprattutto capisce il pericolo e non si fà coinvolgre nel disegno dei sacerdoti.
Assolve quindi Gesù e rende chiaro e palese a tutti  (lavandosi le mani) che la cosa non è di competenza dello dello stato romano ma una diatriba interna  alla struttura religiosa ebraica.
I sacerdoti si vedono costretti quindi ad agire direttamente. Processano Gesù e  lo condannano a morte, dopo aver tentato di ridicolizzare e svilire la sua immagine di fronte al popolo (non a caso viene giustiziato assieme a dei ladroni, per farlo apparire come un semplice delinquente comune. Infatti propongono lo scambio con Barabba, e gli ebrei, o meglio la claque organizzata dai sacerdoti, liberano Barabba ).

Muore, irrimediabilmente.

Gli Apostoli,  Maria e il suo secondogenito**  Giacomo, e  altri stretti collaboratori sono sgomenti. Come evitare che ciò che lui ha predicato si perda nel nulla?
Qualcuno ha una idea.  Viene trsferito il suo corpo, il masso che chiude la tomba spostato e questa lasciata aperta (o potrebbero averlo fatto anche i sacerdoti per evitare che potesse diventare oggetto di culto). Quindi  loro incominciano a diffondere tra il popolo che normalmente seguiva Gesù la storia della sua apparizione e della sua ascensione al cielo.

Nasce la Chiesa, su una bugia.

Che questa sia la storia più probabile può essere supportato  da una domanda fondamentale:  perchè Gesù, che ha sempre cercato l'adesione popolare più vasta possibile, indipendentemente dalla casta a cui apparteneva chi lo seguiva (la Maddalena era una ex-prostituta), dopo una predicazione di tre anni,   per l'apoteosi sceglie di coinvolgere solo poche persone e non tutto il popolo dei suoi seguaci?  L'unica risposta logica possibile è che l'apoteosi non ci sia affatto stata.  E la testimonianza di Tommaso (quello scettico che crede solo a quello che vede e tocca)  appare come un tentativo (anche pittosto ingenuo) di rendere credibile agli occhi degli altri ciò che gli apostoli vanno affermando.

Gesù Cristo rimane certamente una delle figure più importanti di tutta l'umanità.  La sua è stata la più grande rivoluzione del pensiero nella storia.  Ma era un uomo, come una  setta cristiana aveva già sostenuto in passato (ma anche dai mussulmani). Setta messa poi  a tacere da parte della chiesa cattolica
con lo sterminio dei suoi adepti.


__________________________________________________________________________________________________________


*  Inversione termica  più  conosciuta come 'miraggio'. E' fenomeno frequentissimo d'estate visibile in particolare sulle nostre strade oltre che nelle zone desertiche.
Il fortissimo irraggiamento solare  riscalda la superficie del terreno a temperature piuttosto alte, che a sua volta riscalda l'aria vicina a pochi decimetri di distanza in modo tale che si forma una specie di bolla calda sottostante aria più fredda.  La luce proveniente dal cielo  nel passare nelle zone di diffente densità dell'aria 
viene deviata nel suo percorso per rifrazione fino a ritornare verso l'alto per poi arrivare ai nostri occhi.  In tal modo sembra la riflessione della luce del cielo su una zona d'acqua e così lo interpreta il nostro cervello.  

Se quindi la posizione di Gesù era sul bordo
surriscaldato del  lago  poteva sembrare a chi gli stava anche a non troppa distanza che egli fosse coi piedi appena appena nell'acqua  dello stesso lago e camminasse quindi sulla sua superficie senza affondare.


** Dalle scritture dell'epoca risultano più  fratelli di Gesù, in particolare Giacomo che nei primi momenti dirige la comunità cristiana. La verginità di Maria sembra quindi inesistente, per questo, infatti i protestanti la negano.  Ma comunque sia,  la medicina ha rilevato casi normali e reali di donne vergini che rimangono incinte.  A seguito di giochi erotici, pur senza penetrazione, o per una penetrazione insufficiente a lacerare l'imene, può  avvenire che una  piccola parte di sperma riesca ad  entrare in vagina ed uno spermatozoo (uno basta e avanza)  ad arrivare a fecondare l'ovulo..